personal brand sui social media

Personal branding sui social media: contenuti personali vs contenuti privati, qual è il limite?

I social media hanno rivoluzionato la comunicazione e la promozione personale e aziendale, aprendo infinite opportunità per costruire personal branding autentici e di successo.

Ma mentre la condivisione di contenuti personali può essere una strategia potente, è importante farlo con attenzione e strategia.

Niente è scritto sulla pietra, non esistono guide definitive su come e quali contenuti personali possono contribuire a costruire un personal branding forte, ma ci sono delle trappole che si possono evitare.

Quali contenuti pubblicare sui social

La differenza tra contenuti personali e contenuti privati

Prima di entrare nei dettagli, è fondamentale chiarire la differenza tra contenuti personali e contenuti privati. I contenuti personali riguardano aspetti della tua vita che possono essere rilevanti per il tuo brand o la tua attività.

Questi possono includere esperienze personali, valori, storie e passioni che contribuiscono a costruire una connessione autentica con il tuo pubblico.

D’altra parte, i contenuti privati sono quegli aspetti della tua vita che non sono pertinenti ai tuoi obiettivi sui social media, come le conversazioni private o dettagli troppo intimi.

Perché molti creators sono andati fuori strada cadendo nella trappola dei contenuti troppo privati? Perché siamo un popolo di voyeur e, dal momento che la visibilità organica è bassissima, condividere contenuti di questo tipo alza di molto le visualizzazioni. Certo, ma a scapito dell’autorevolezza e della credibilità.

Mi spiego: se ti seguo perché parli di politica, cosa mi interessa se stai andando a farti le unghie, se hai comprato l’auto nuova, se hai mangiato sushi o se ti sei mollata/o col moroso/a?

Nel tuo profilo personale puoi fare quello che vuoi, ma su quello aziendale o business assolutamente no.

personal branding sui social media

Definisci il tuo scopo sui social media

La prima domanda che dovresti porti è: “Perché sono sui social media?”

La risposta a questa domanda guiderà la tua strategia di condivisione dei contenuti personali.

Se sei presente per promuovere il tuo business, la tua arte o i tuoi hobby, è essenziale che i tuoi contenuti personali siano in linea con questi obiettivi.

Creare contenuti personali rilevanti

Una volta che hai chiarito il tuo scopo sui social media, puoi iniziare a creare contenuti personali mirati. Ecco alcuni esempi di contenuti personali che possono aiutarti a costruire un personal brand forte:

  • Punti di vista diversi su un argomento: La diversità di opinioni è un elemento essenziale per creare relazioni, empatia e coinvolgimento. Condividere i tuoi punti di vista su argomenti correlati al tuo brand può generare discussioni significative e identificare te come un’autorità nel settore.
  • Valori del tuo brand: I valori del tuo brand sono il cuore della tua identità. Racconta ai tuoi follower quali sono i principi fondamentali che guidano il tuo brand e come questi si riflettono nei tuoi prodotti o servizi. Questo ti aiuterà a costruire una base di follower che condividono i tuoi ideali.
  • Storia della nascita del tuo brand: Ogni brand ha una storia interessante di come è nato. Condividi la tua storia, inclusi gli ostacoli che hai superato e le sfide che hai affrontato lungo il percorso. Questa narrazione personale può connettere il tuo pubblico in modo emotivo e ispirare fiducia.
  • Equilibrio tra vita privata e lavoro: Molte persone sono curiose di scoprire come i professionisti riescano a bilanciare la sfera personale con quella lavorativa. Condividi le tue strategie per mantenere un sano equilibrio tra la vita personale e la vita professionale, offrendo consigli e suggerimenti utili per il tuo pubblico.
  • Come hai superato le criticità: Nessuno raggiunge il successo senza affrontare ostacoli. Racconta le sfide che hai dovuto superare nel tuo percorso e come hai fatto a farlo. Questi racconti di resilienza possono ispirare il tuo pubblico a superare le proprie sfide.
  • Interagisci con il tuo pubblico: Non dimenticare di coinvolgere il tuo pubblico. Rispondi ai commenti, chiedi il loro parere e coinvolgili nelle discussioni. Questo crea un senso di comunità intorno al tuo brand.

Quali sono i rischi dei contenuti privati sui social

Condividere informazioni private sui social media può comportare diversi rischi a livello personale, ecco alcuni esempi:

  • Impatto emotivo: La condivisione di dettagli privati può portare a giudizi o critiche che possono avere un impatto negativo sul benessere emotivo.
  • Conflitti interpersonali: Informazioni private divulgate possono causare malintesi o conflitti con amici e familiari.
  • Rischi professionali: Datori di lavoro o potenziali datori di lavoro possono vedere contenuti privati che potrebbero influenzare le decisioni di assunzione o di carriera.
  • Cyberbullismo: La divulgazione di aspetti privati può esporre a cyberbullismo o molestie online. Questo accade ogni giorno soprattutto su Tiktok.

È importante valutare attentamente quali informazioni condividere e mantenere una chiara distinzione tra ciò che è personale e ciò che è privato. I social network sono spesso popolati da ‘leoni da tastiera’ che cercano pretesti per esprimere le loro frustrazioni; è saggio non fornire loro materiale su cui riversare la loro negatività.

Personal branding sui social media: contenuti personali Vs contenuti privati

In conclusione, condividere contenuti personali mirati sui social media è una strategia potente per costruire un personal brand autentico e di successo. Ad ogni modo, è fondamentale farlo con attenzione e strategia, mantenendo una connessione tra i tuoi contenuti personali e i tuoi obiettivi sui social media.

Trovare l’equilibrio giusto tra autenticità e rilevanza ti aiuterà a costruire una presenza online che risuona con il tuo pubblico e supporta i tuoi obiettivi.

Categories:

Chiedi una consulenza gratuita