regola delle 5 W

La regola delle 5 W è un pilastro fondamentale del giornalismo e della comunicazione efficace. Questo principio, noto anche come Five Ws o W-h questions, è stato adottato dallo stile giornalistico anglosassone per garantire che tutte le informazioni essenziali siano presentate in modo chiaro e conciso.

Il giornalismo anglosassone mira alla sostanza: si va dritti al punto subito per poi ampliare il discorso successivamente.

È il modo migliore per catturare immediatamente l’attenzione dei lettori.

Questo principio si applica anche ai video. Anzi, direi che è necessario adottare la regola delle 5 W soprattutto se fai video, dal momento che la soglia di attenzione è sempre più bassa.

Alla regola delle 5 W si è poi aggiunta una “H”, ovvero How (Come), un ampliamento che serve a descrivere anche il modo in cui si svolge un evento o un’azione, fornendo una visione più completa e dettagliata.

Quindi le domande diventano:

  • Who (Chi?)
  • What (Che cosa?)
  • When (Quando?)
  • Where (Dove?)
  • Why (Perché?)
  • How (Come?)

A cosa servono le 5 W?

Il metodo conosciuto come 5 W+1 H è uno strumento prezioso per una comunicazione efficace anche nell’era digitale.

Le 5 W costituiscono la fondamenta della tecnica conosciuta come la “piramide rovesciata” o “piramide inversa”.

La piramide rovesciata si basa sull’inversione dell’ordine di scrittura tradizionale. L’approccio parte dando subito un riassunto delle cose più importanti e poi continua con quello che di solito si mette all’inizio.

piramide rovesciata

Nella comunicazione efficace, il “dulcis in fundo” non ha spazio: le persone, soprattutto oggi, non hanno la pazienza di attendere tutti i preamboli. Vogliono subito sapere se vale la pena fermarsi a leggere un articolo o ascoltare quello che hai da dire.

In un mondo digitale dove il contenuto è re, l’adozione di questa regola può fare la differenza nel posizionamento di un articolo nei motori di ricerca, migliorando la visibilità e l’engagement.

Nel contesto del marketing e dello storytelling, la regola delle 5 W si rivela uno strumento potente per catturare l’attenzione del pubblico, fornendo immediatamente un contesto chiaro e coinvolgente che invoglia alla lettura e all’interazione.

La chiarezza ottenuta rispondendo alle 6 domande (5 W + 1 H), rende questa regola un elemento fondamentale anche nella crescita personale, per fare una sorta di brainstorming con se stessi e definire meglio gli obiettivi personali.

Origine della regola delle 5 W + 1 H

La regola delle 5 W venne introdotta negli anni ’30 dal politologo Harold Lasswell, che descrisse il processo comunicativo con la seguente espressione:

Who says what, in which channel, to whom, with what effect?”

cioè: “Chi dice cosa, in quale canale, a chi, con quale effetto?”

Nel corso del tempo, la regola delle 5 W è stata adattata e utilizzata non solo nel giornalismo, ma anche in ambiti come il problem solving e la pianificazione dei processi, dimostrando la sua versatilità e importanza nel trasmettere informazioni in modo efficace.

come scrivere testi efficaci per il web

Come utilizzare la regola delle 5 W per scrivere testi efficaci?

Puoi usare queste domande per scrivere qualsiasi cosa, dai post del blog alle didascalie dei social media, fino ai testi dei tuoi video.

Parti sempre da “chi” e “cosa” perché di solito sono le domande fondamentali che ti danno le info essenziali su un tema.

Rispondi alle 5 W così da creare una struttura di base, che poi andrai a completare scrivendo in modo più completo e dettagliato una volta che avrai esaurito le domande.

Ti darò qualche esempio:

Esempi su come utilizzare la regola delle 5 W

Ecco alcuni esempi specifici per utilizzare la regola delle 5 W in diversi tipi di contenuti.

5 W per scrivere i testi del blog

La regola delle 5 W può essere un valido strumento guida per scrivere un articolo del blog in modo completo ed efficace. Ecco come puoi utilizzare ciascun elemento:

– Identifica il soggetto principale: Chi è coinvolto nella storia, chi sono i protagonisti o le persone interessate alla tematica dell’articolo? Chiunque sia rilevante dovrebbe essere introdotto chiaramente.

– Definisci il tema o l’argomento principale: Cosa tratterà l’articolo? Quali informazioni fondamentali vuoi comunicare? Descrivi l’argomento in modo chiaro e conciso.

– Stabilisci il contesto temporale: Quando si svolge la storia o l’evento? Questo può essere una data specifica o un periodo temporale più ampio, a seconda dell’argomento.

– Indica il luogo o il contesto spaziale: Dove si svolge la storia o l’evento? Fornisci dettagli sulle posizioni o ambienti rilevanti per l’articolo.

– Spiega la ragione o il motivo: Perché è importante ciò che stai scrivendo? Qual è lo scopo dell’articolo? Spiega le motivazioni o le cause dietro l’argomento trattato.

In base all’argomento dell’articolo: come acquistare un servizio, come funziona un prodotto, come acquistare un biglietto aereo… i “come” del caso, insomma. Dai informazioni complete ma specifica che sei disponibile a rispondere a qualsiasi domanda, meglio se scritta nei commenti così può essere utile anche ad altre persone. Questo creerà coinvolgimento.

Una volta che hai affrontato ciascuna delle 5 W, avrai un quadro completo del tuo articolo. Successivamente, puoi approfondire i dettagli, aggiungere link, citazioni, esempi e fornire ulteriori informazioni di contesto. Ricorda anche di mantenere uno stile di scrittura coinvolgente per attirare l’attenzione dei lettori e di organizzare il tuo articolo in modo logico, con un’introduzione, uno sviluppo e una conclusione chiara.

Come scrivere le caption per i social network

come scrivere le caption per i post

Utilizzare la regola delle 5 W per scrivere caption coinvolgenti per i post sui social network può contribuire a fornire informazioni chiare e interessanti. Ecco come puoi applicare la regola delle 5 W:

– Identifica il protagonista o il soggetto del post: Chi è coinvolto nell’immagine o nell’argomento del post? Può essere una persona, un soggetto qualsiasi, una tua creazione o tu.

– Descrivi l’azione o l’oggetto principale: Cosa sta succedendo nell’immagine o di cosa parla il post? Fornisci dettagli chiari e coinvolgenti.

– Indica il momento dell’azione o l’evento: Quando è stata scattata l’immagine o quando si svolge l’evento che stai descrivendo?

– Specificare il luogo dell’azione o dell’evento: Dove è stato scattata l’immagine o dove si è svolto l’evento? Crea un senso di contesto.

– Spiega la ragione dietro l’azione o l’evento: Perché dovrebbero i tuoi follower essere interessati a questa immagine o a questo argomento? Cattura l’attenzione con una motivazione intrigante.

Ti faccio un esempio pratico:

  • Chi: Gigi, un travel blogger
  • Che cosa: Visita una città
  • Quando: (data)
  • Dove: Ravenna, Emilia-Romagna, Italia
  • Perché: Ravenna è una città ricca di storia e cultura, con un patrimonio artistico di inestimabile valore. (E si mangia bene)

Didascalia:

“Oggi sono a Ravenna, in Emilia-Romagna. Questa città è un gioiello dell’arte e della cultura, con un patrimonio storico e artistico di inestimabile valore. Ho visitato il Battistero degli Ariani, la Basilica di San Vitale e il Mausoleo di Galla Placidia, che sono tre dei monumenti più importanti della città. Sono rimasto affascinato dalla bellezza di questi edifici, che sono un esempio dell’arte bizantina del V secolo. Ravenna è una città che merita davvero di essere visitata.”

Questa caption risponde alle 5 W, puoi poi aggiungere How (“Come”) per spiegare il modo in cui arrivare, i mezzi migliori, i costi ecc.

5 w per scrivere i testi dei video

regola delle 5 w + 1 h per scrivere i testi per i video

È fondamentale che i testi dei video siano efficaci e coinvolgenti da subito; in questo contesto, la regola delle 5 W può offrire un supporto significativo. Solo pochi possono permettersi video “a braccio”, e anche quelli che sembrano improvvisati hanno spesso un testo scritto, o almeno una bozza che evidenzia i punti chiave i quali, non sorprendentemente, coincidono spesso con le risposte alle 5 W.

È importante considerare che la soglia di attenzione è sempre più bassa, spesso limitata a pochi secondi. Se il tuo messaggio non è sostenuto da una solida struttura, c’è il rischio che il video venga skippato.

Per scrivere i testi per i video dovrai comportarti esattamente come descritto sopra, per gli articoli di blog. In questo caso il testo non sarà pubblicato su un sito ma diventerà il tuo copione garantendo coerenza e chiarezza nel comunicare il messaggio ai tuoi spettatori.

Eviterai così anche i momenti morti, i “ehmmm” e sicuramente avrai un impatto più autorevole, affidabile e competente. Questa impressione positiva può contribuire a guadagnare la fiducia degli altri, facilitare la comunicazione efficace e aumentare la credibilità complessiva.

Chi vedrà i tuoi video sarà più propenso a prestare attenzione, percepiscono la competenza come un elemento chiave nella tua comunicazione.

Regola delle 5 W: come scrivere testi efficaci per il web

In conclusione, la regola delle 5W nasce dal giornalismo ma è uno strumento fondamentale per arricchire la scrittura anche per chi giornalista non è.

Rispondere alle 5 + 1 domande ti aiuta a presentare in modo completo e interessante i tuoi argomenti, che tu stia scrivendo un post per il blog, una didascalia sui social o anche uno script per un video.

Ricorda, i testi che scrivi sono un ponte tra te e il tuo pubblico, e spesso la magia della scrittura si nasconde proprio nelle risposte alle domande di chi, cosa, quando, dove e perché.

Categories:

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *